MORTALITA’ CRESCIUTA DEL 9%

3

In Toscana nel mese di marzo la mortalità è stata superiore del 9% rispetto alla media degli ultimi cinque anni. E’ quanto emerge da una elaborazione dell’Agenzia regionale di sanità sui dati Istat.
Il maggior incremento nei primi tre mesi del 2020 si osserva nel territorio dell’Asl nord ovest, il più colpito dall’emergenza Coronavirus: +18.1% rispetto alla media del periodo 2015-2019, quasi il triplo nel confronto con la Asl centro (che fa registrare un +6.6%), mentre nella Asl sud-est la mortalità è rimasta sostanzialmente invariata.
Le province che mostrano nel mese di marzo 2020 gli incrementi maggiori sono quelle di Massa-Carrara (+42%) e Pistoia (+24%).
Secondo l’analisi dell’Agenzia regionale di sanità ad oggi i decessi legati al Covid-19 costituirebbero circa il 60% dell’eccesso di mortalità. “L’insieme di informazioni proveniente dal campione di comuni raccolto da Ars – commenta Fabio Voller, coordinatore dell’Osservatorio di epidemiologia dell’Ars – è assai più probante per stimare l’eccesso di mortalità avvenuto a marzo a causa del Coronavirus ed è importante sottolineare che questo eccesso è spiegato per gran parte dalla mortalità codificata come Covid”.

MORTALITA’ IN TOSCANA
Primo trimestre 2020

+9,0% MARZO 2020

ASL TOSCANA NORD-OVEST +18,1%
ASL TOSCANA CENTRO +6,6%
ASL TOSCANA SUD-EST +0,0%