REGIONALI, PARTITA ANCORA APERTA NEL CENTRODESTRA

2

“La candidatura a governatore della Toscana di Susanna Ceccardi, proposta dalla Lega prima dell’emergenza coronavirus, è sicuramente autorevole ma sarà valutata dal tavolo nazionale del centrodestra. Al momento Matteo Salvini non ha ancora fatto questo nome a Giorgia Meloni”. 
Le parole del deputato toscano di Fratelli d’Italia Giovanni Donzelli in un’intervista a ToscanaMedia confermano che la partita nel centrodestra in vista del voto in autunno è ancora aperta.
Mentre la coalizione del centro sinistra e il M5S hanno già indicato i loro candidati presidente (Eugenio Giani e Irene Galletti), il centrodestra è ancora fermo alla proposta avanzata dalla Lega ai primi di marzo, ovvero di candidare alla presidenza della Regione l’eurodeputata ed ex sindaca di Cascina. Ma il resto della coalizione, pur avendo concordato a suo tempo che in Toscana sarebbe stata la Lega a indicare il candidato alla presidenza, non ha ancora accettato ufficialmente la candidatura.
Negli ultimi mesi la Lega sta perdendo terreno nei sondaggi, in parte a vantaggio proprio di Fratelli d’Italia che potrebbe dunque chiedere di posizionare proprie pedine nello scacchiere delle candidature. Che il nome per la toscana non sia ancora stato fatto lo conferma anche il coordinatore regionale di forza italia Stefano Mugnai.
Intanto però da Bruxelles la Ceccardi continua a ripetere di essere pronta ad accettare la sfida.