INGRESSI SFALSATI PER AZIENDE OLTRE 50 DIPENDENTI

4

l tema dell’ingresso al lavoro in tre fasce di orario differenti Nardella lo aveva già sfiorato a fine aprile: “È già stato aperto un tavolo con le categorie economiche e con i sindacati cui abbiamo illustrato questa nuova proposta e ho riscontrato grande disponibilità al confronto sullo sfaldamento delle fasce”. A due settimane di distanza il piano appare sempre più concreto. Una bozza di progetto c’è già e sarà sottoposta alle aziende coinvolte. Intanto è stata eseguita una mappatura di tutta la città e dell’Hinterland fiorentino insieme alla Camera di Commercio. Il progetto infatti non riguarda solo Firenze ma tutta l’area metropolitana. Le tre fasce saranno ripartite tra gli orari 7, 8 e 9: “Ci stiamo organizzando per prevedere fasce di orario di ingresso a fabbriche e aziende differenziato, i tempi della città cambieranno per sempre – ha aggiunto il sindaco Nardella -. Abbiamo fatto una mappatura di tutte le aziende in modo da differenziare gli orari di ingresso per evitare ore di punta per i trasporti” L’idea di partenza del progetto portato avanti dal direttore generale di Palazzo Vecchio Giacomo Parenti è che le aziende da 50 dipendenti in su possana essere suddivise con ingressi in tre fasce orarie, mentre quelle al di sotto avranno lavoratori che entreranno alla stessa ora. La suddivisione sarà fatta tra aziende.