LE LINEE GUIDA PER LA “FASE 2”

48

Le tanto attese linee guida del Governo sulla Fase 2 sono state completate e inviate alle Regioni, che avranno comunque notevoli margini per gestire le riaperture. L’obiettivo – ha affermato il ministro per le Autonomie Francesco Boccia – è una tutela rigorosa ed esclusiva sul lavoro”. Intanto, in Toscana la parola d’ordine del governatore Enrico Rossi è “prudenza”. Il calendario delle ripartenze punta a una progressione di riaperture scaglionate nell’arco delle prossime due settimane. Già da venerdì 15 maggio potrebbero riaprire i negozi di commercio al dettaglio. Giovedì 21 sarebbe la volta dei servizi di cura alla persona considerati a rischio per i contatti, e quindi parrucchiere e estetiste. Poi, da lunedì 25 maggio via libera all’attività di bar e ristoranti, non più limitata solo all’asporto. A inizio giugno, infine, toccherebbe agli stabilimenti balneari.