GRIGLIATA A SOLLICCIANO, ARRIVANO LE MULTE

15

280 euro di multa ciascuno. Tanto è costata la grigliata di Pasquetta nel cortile del carcere di Sollicciano ad alcuni agenti penitenziari del carcere di Sollicciano. Una cinquantina quelli che avevano organizzato una festicciola, con tanto di birra e scambi col pallone, durata gran parte del pomeriggio di festa, nel piano dei giorni dell’emergenza coronavirus. Oltre alla multa, per aver violato le prescrizioni anti contagio e aver organizzato la grigliata senza alcun permesso, sono stati annunciati anche provvedimenti disciplinari.
Il caso era scoppiato con la diffusione di un articolo e delle immagini della “festa” illegale pubblicate da La Nazione. La grigliata non era piaciuta alla direzione del carcere e a tutta la catena gerarchica fino al ministero, visto anche il clima di grande tensione che agitava in quei giorni le carceri italiane e anche quelle toscane e l’allarme del coronavirus che prevedeva già il distanziamento. Inevitabile il pugno duro, con l’annuncio di procedimenti disciplinari per gli agenti che hanno ammesso di aver partecipato alla festa. Nei giorni scorsI, infine, la raffica di multe: contestato, in particolare, la violazone del divieto di assembramenti.  “Sanzioni troppo dure per aver commesso una leggerezza – commenta Eleuterio Grieco, segretario Uil Penitenziari – abbiamo già dato incarico a uno studio legale di fiducia di fare ricorso”.