L’INCIDENZA DEL COVID TRA I PIU’ GIOVANI

8

La fascia di età 0-19 anni rappresenta il 3,1% dei casi positivi totali di coronavirus registrati in Toscana e di questi i bambini sotto i 10 anni sono il 30%. Emerge da un’indagine dall’Agenzia regionale di sanità sull’epidemia nelle fasce più giovani, quelle che meglio hanno reagito al contagio.
Sotto i 10 anni l’85% dei positivi è risultato asintomatico o paucisintomatico, mentre i casi severi sono appena il 3%. Nessun caso severo è stato registrato nella fascia di età tra 11 e 20 anni. Riguardo ai luoghi di contagio, tutti i bambini e i ragazzi toscani si sono contagiati all’interno della famiglia oppure durante un’attività di tempo libero. La distribuzione territoriale dei casi nei bambini e ragazzi ha avuto in Toscana una maggiore concentrazione nell’area Nord Ovest e Sud Est, vicino alle zone di confine con le altre regioni. Per capire “se i bambini possano o meno infettare quanto gli adulti in quanto più frequentemente paucisintomatici o asintomatici – spiega Fabio Voller, coordinatore dell’osservatorio di epidemiologia dell’Ars – sono necessari studi epidemiologici ad hoc su un’ampia casistica, che trascendano i confini regionali o anche nazionali”. “Sarebbero informazioni fondamentali – prosegue – per poter prendere più serenamente decisioni in merito al ritorno a scuola”