CONCERTI ANNULLATI, POLEMICHE SUI RIMBORSI

15

Concerti estivi annullati e rimandati per il divieto di assembramenti. Un grave danno economico a tutto il settore, ma anche un tema di scontro con i fan già muniti di biglietti che protestano per le modalità di rimborso.
In Toscana gli appuntamenti più attesi erano il Firenze Rocks a giugno e il Lucca Summer Festival. Per i live alla Visarno Arena, l’obiettivo degli organizzatori è rimandare tutto al 2021, mantenendo però gli stessi ospiti, ovvero Guns N’ Roses, Red Hot Chili Peppers, Green Day e Vasco Rossi.
Anche il cartellone del Summer Festival è costretto a slittare all’anno successivo, tranne la data di Paul MacCartney, che è stata annullata.
Chi ha già acquistato i biglietti per i concerti però non potrà ottenere un rimborso in denaro, ma soltanto un voucher di pari valore. Una scelta che ha scatenato la rabbia degli appassionati: non dare la possibilità di riottenere la cifra sborsata appare infatti come una richiesta insostenibile visto il momento di crisi che l’intero mondo sta vivendo per la pandemia da Coronavirus; sui social sono in molti a paventare class action contro i promoter, e a richiedere di tempestare di mail di protesta la casella postale del ministro Dario Franceschini.