COSI’ IL FRANCHI PUO’ COPIARE TIRANA

23

Proprio quando vedeva il futuro stadio della fiorentina allontanarsi verso campi e la piana il sindaco di Firenze Dario Nardella ha deciso di dare l’accelerata provando ad inserire nel decreto semplificazioni che il governo varerà a breve anche una norma per far cadere i vincoli di impianti come il franchi ma non solo, seguendo l’impostazione di Rocco Commisso. Da salvaguardare dunque al franchi ci sono solo alcuni aspetti (le scale elicoidali, la copertura della tribuna, la torre di maratona) tutto il resto, secondo questa impostazione, può essere modificato.
L’archistar fiorentina Marco Casamonti, colui che tra l’altro ha concepito il centro sportivo a Bagno a Ripoli, aveva già preparato un progetto accurato anche per il Franchi partendo dall’esperienza che lui stesso ha fatto a Tirana dove lo stadio è stato inaugurato qualche mese fa costruendolo proprio sul vecchio impianto. Anche qui c’erano delle strutture da salvaguardare: il vecchio ingresso monumentale, che è stato smontato pietra per pietra, ripulito con una tecnica innovativa, e poi incastonato nel nuovo impianto.