BEKAERT, NARDELLA “PORTAVOCE” DELLA COOPERATIVA

11

“Ho illustrato al ministro Patuanelli il progetto di lavoratori, sindacati sulla Bekaert di costituire una cooperativa ad hoc che consenta di acquisire e gestire il sito produttivo. Devo dire che il ministro si è reso molto disponibile ad esaminarla”. Lo ha detto il sindaco di Firenze e sindaco metropolitano Dario Nardella che si è fatto portavoce della Cooperativa Steel Coop nell’illustrate il piano di rilancio dello stabilimento di Figline Valdarno. “Vedremo – ha spiegato – se questa proposta riuscirà ad avere successo. In questo modo evitiamo che una fabbrica importante, con professionalità e storia, vada in mano a stranieri” e facciamo in modo “che possa rimanere sul territorio”. Questo venerdì è in programma un nuovo tavolo di confronto presso il Ministero dello Sviluppo Economico. Il primo cittadino di Firenze ha chiesto che sia ammessa anche la Città Metropolitana: “Ci saremo anche noi, al fianco del Comune di Figline e dei lavoratori perché ora più che mai la vicenda della Bekaert per noi è una sfida vitale per dare futuro e certezze a centinaia di lavoratori e famiglie in un momento che è davvero drammatico”. Nei giorni scorsi i lavoratori che hanno aderito alla Cooperativa hanno scritto una lettera a Conte e allo stesso Patuanelli e chiedendo che il rilancio dell’azienda venga affidato a un soggetto industriale con “competenza sulle lavorazioni” e “conoscenza dei mercati”. Un’impresa non facile in tempi di Covid 19.