AIUTARONO BOSS LATITANTE, FRATELLI ARRESTATI

11

Arrestati dalla Polizia a Montecatini, su disposizione della Direzione Distrettuale Antimafia, due fratelli originari di Catania, di 62 e 57 anni, ritenuti responsabili di aver aiutato a sottrarsi al carcere un notissimo ex latitante catanese, Concetto Bonaccorsi, 59 anni,ritenuto il capo dell’omonima cosca di Catania, condannato all’ergastolo per omicidio aggravato in concorso, associazione per delinquere di stampo mafioso e associazione per delinquere finalizzata al traffico di stupefacenti, arrestato dalla Squadra Mobile di Catania nell’aprile 2017 a Massa e Cozzile al termine di laboriose indagini.
Per entrambi l’accusa è di concorso in procurata inosservanza di pena, aggravata dalla finalità di favorire un’associazione di stampo mafioso, ma il provvedimento è stato eseguito solo a carico di uno dei destinatari, il 57enne già noto alle forze dell’ordine per reati contro il patrimonio e nell’ambito degli stupefacenti, visto che il fratello maggiore è attualmente sottoposto a un provvedimento restrittivo in Argentina.
Le indagini della Squadra Mobile hanno ricostruito la rete di personaggi che hanno consentito all’ex latitante catanese di trasferirsi, al tempo, in Toscana, fornendogli supporto sia logistico che di natura economica.