C’E’ L’ACCORDO, RIPARTONO I LAVORI DELL’ALTA VELOCITA’

6

Rfi subentra a Nodavia nella gestione dei lavori per la realizzazione del tunnel ferroviario e della stazione Av di Firenze, costituendo una società di scopo, la ‘Infrarail Firenze Srl’. Lo prevede un accordo siglato oggi a Roma tra Nodavia, controllata dal gruppo Condotte, e Rfi, appartenente al gruppo Fs. I lavori, dovrebbero ripartire in pochi mesi, comunque non oltre la fine del 2020. In base all’intesa 40 dipendenti di Nodavia passeranno a Infrarail, che occuperà circa 250 persone tra operai, tecnici e impiegati, oltre all’indotto. “Un obbiettivo importante – hanno spiegato i commissari straordinari del Gruppo Condotte dopo la firma dell’accordo – perché permette di definire molteplici contenziosi che persistevano da diversi anni, anche con riferimento ad altre opere ferroviarie di rilevanza nazionale. Inoltre l’operazione negoziale posta in essere ha permesso di realizzare uno dei principali obiettivi strategici della procedura di amministrazione straordinaria ossia la salvaguardia dei lavoratori e delle loro famiglie che passeranno in blocco alla nuova società creata da Rfi, mantenendo così il posto di lavoro”. L’opera, sottolinea la nota. è destinata a ridisegnare l’assetto dell’intero nodo ferroviario. La stazione Av si svilupperà su una superficie di oltre 45mila mq e mediante una nuova linea tramviaria sarà connessa all’attuale stazione di Santa Maria Novella e al centro storico. Grazie al sottoattraversamento, inoltre, la linea di cintura sarà alleggerita del 50% dei treni di lunga percorrenza che oggi vi transitano, e quindi sottraggono spazio ai treni del trasporto regionale.