IL PIANO PER LA RINASCITA DELLA CITTA’

9

A un anno dalla sua rielezione a sindaco di Firenze Dario Nardella presenta quello che di fatto è un nuovo programma di mandato, dettato dall’emergenza covid19. è il piano “rinasce firenze” una visione della città del futuro, in cui innovazione e sostenibilità saranno le parole chiave. l’elenco dei progetti è lungo: si va dalla creazione di un nuovo quartiere post-covid nell’area del teatro del maggio, alla cittadella dello sport a campo di marte; dallo stop all’ingresso dei bus turistici giornalieri su tutto il territorio comunale a un tetto agli appartamenti che, in centro, servono solo alla rendita passiva. un piano ambizioso che si scontra però con la situazione drammatica – dice il sindaco – delle finanze del comune che, senza interventi, potrebbe presto non riuscire più a sostenere le spese correnti vedendosi dunque costretto a tagliare i servizi. Per questo Nardella, parlando a una platea che riuniva nel salone dei 500 i più importanti soggetti economici del territorio fiorentino, annuncia una campagna di raccolta fondi internazionale. Ma i fondi che firenze aspetta sono anche quelli dell’europa, con una richiesta: consentire anche alle amministrazioni locali, così come allo stato, di slegarsi dai vincoli della stabilità.