ASSALTI AI BANCOMAT, BANDA SGOMINATA

6

Erano a Treviso e Pistoia le basi logistiche della banda specializzata in assalti a bancomat sgominata dai carabinieri che hanno arrestato cinque persone, tra cui un 48enne di Altopascio. L’inchiesta, avviata lo scorso febbraio, ha permesso di ricostruire i ‘colpi’ della banda che agiva sempre usando esplosivi per far saltare gli sportelli automatici di banche e uffici postali di Firenze, Pisa, La Spezia e Massa Carrara impossessandosi di circa 250 mila euro in contanti. I malviventi si muovevano tra il Veneto, la Toscana e la Liguria con un’auto di grossa cilindrata rubata e con targhe clonate. Gli arrestati avevano la disponibilità di una pistola automatica, ordigni esplosivi che venivano usati per far saltare gli sportelli bancomat, strumenti di effrazione e scanner per intercettare le comunicazioni delle forze dell’ordine. La banda, inoltre poteva contare su garage e alloggi messi a disposizione da basisti che davano anche rifugio ai malviventi per poter così sottrarsi, dopo i ‘colpi’, alle ricerche degli investigatori.