“INCUBO” BANCOMAT, 4 COLPI IN POCHE ORE

6

Neanche una settimana fa i Carabinieri avevano sgominato una banda che aveva basi logistiche tra Treviso e Pistoia specializzata in assalti a bancomat. 5 le persone in arresto tra cui un 48enne di Altopascio. Poteva sembrare un passo importante per arginare un incredibile striscia di colpi che si protrae orami da troppo tempo. Ed invece, nelle ultime 24 ore, in Toscana si registrano altri 4 colpi. Azioni fotocopia: bancomat e sportelli postali fatti saltare e poi fuga con il bottino. Il primo in ordine cronologico è stato, nella notte scorsa, lo sportello bancomat della filiale della cassa di Risparmio di Lucca a Lappato di Capannori. Qui l’esplosione ha provocato danni anche all’edificio. Il bottino ammonta a circa 60mila euro. Quasi in contemporanea stesse scena a Cascina Terme, in Piazza Martiri della Libertà. Questa notte invece la striscia si è spostata sulla costa. Nel mirino è finito l’Ufficio Postale di Roselle. Anche qui, è stato utilizzato l’esplosivo, così come a Riotorto dove, per spegnere l’incendio causato dall’esplosione sono intervenuti di Vigili del Fuoco .