MENARINI, 150 MILIONI PER IL NUOVO STABILIMENTO

4

Un investimento da 150 milioni di euro per un nuovo polo produttivo da 40mila metri quadri a Sesto Fiorentino che garntirà 250 posti di lavoro e altrettanti nell’indotto. Lo ha annunciato il Gruppo farmaceutico Menarini, che ha siglato un protocollo d’intesa con Regione, Comune e Città metropolitana. “Abbiamo preso una decisione di cuore, condivisa con il Cda: privilegiare il nostro Paese, e farlo subito per dare immediatamente un contributo all’economia e all’occupazione – hanno dichiarato Lucia e Alberto Giovanni Aleotti, azionisti e membri del Board di Menarini – siamo un’azienda italiana e siamo orgogliosi di esserlo. Qui produrremo farmaci che sono l’essenza del Gruppo Menarini, utilizzati ogni giorno da decine di milioni di pazienti in Italia e all’estero”.

Il sito sarà uno stabilimento di smart manufacturing, con tecnologie produttive innovative e sistemi di automazione e digitalizzazione in linea con il programma di Industria 4.0 nel rispetto di importanti obiettivi di sostenibilità ambientale. Lo stabilimento, i cui lavori di costruzione inizieranno a breve, avrà una capacità produttiva annua di circa 100 milioni di confezioni, corrispondenti a circa 3 miliardi di compresse.
Intanto, il fatturato del Gruppo Menarini nel 2019 ha fatto registrare una crescita del 3,2% sfiorando i 3,8 miliardi di euro, con un margine operativo lordo di 492 milioni. “L’anno che si è chiuso – ha commentato il presidente Eric Cornut – non risentiva ovviamente della crisi Covid, e ha visto Menarini aumentare la presenza all’estero e rafforzare la governance con la nomina del CEO Elcin Barker Ergun. Oggi il fatturato internazionale è il 77% del totale grazie alla dedizione e impegno dei nostri dipendenti che – ha concluso il presidente – portano la qualità dei farmaci Menarini nel mondo”.