MORTA DURANTE IL TRAVAGLIO, ESAMI SULLA SALMA

4

Sarà eseguito nelle prossime ore il riscontro diagnostico sul corpo della 31enne morta durante il parto all’ospedale de La Gruccia. Un evento terribile che si è consumato all’interno del nosocomio del Valdarno dove la giovane madre ha perso la vita a causa di un arresto cardiaco. In seguito all’accaduto, l’azienda sanitaria sud est ha avviato un’indagine interna e, contestualmente, informato dei fatti la Regione Toscana e il Ministero della Salute. Al momento, non prefigurandosi alcun reato, non è stata aperta alcuna inchiesta da parte della Procura della Repubblica che potrà scegliere di acquisire le carte dopo l’esecuzione dei riscontri dei medici di medicina legale. La donna, di origini nigeriane, residente a Montevarchi e era alla 41esima settimana di gravidanza si è presentata da sola all’ospedale alle 3 del mattino. Già madre di due figli era seguita dai servizi ambulatoriali del Valdarno ed aveva manifestato da tempo l’intenzione di avere nuovamente un parto naturale. Per precauzione e in ragione del contesto della nascita, la piccola è stata comunque trasferita alla terapia intensiva neonatale del policlinico Le Scotte di Siena. Le sue condizioni sono stabili. A nome della comunità di Montevarchi – ha scritto il primo cittadino Silvia Chiassai Martini – esprimo le mie più sentite condoglianze alla famiglia e agli altri bambini che hanno perso la loro mamma. Un pensiero speciale alla piccina appena nata”.