LE OSSA NELLA GROTTA NON SONO DI GUERRINA

5

Nessun legame col caso Guerrina. Le ossa ritrovate nella grotta della Tabussa a Badia Tedalda sarebbero di animale. Il responso dei Reparto investigazioni scientifiche dei Carabinieri di Roma, che sarà comunicato alla procura di Arezzo, spegnerebbe le speranze di aver ritrovato i resti di Guerrina Piscaglia. I risultati non sono ancora ufficiali, ma pare che in base alle misurazioni, alle osservazioni e alle analisi, eseguite sui resti, siano venute meno le correlazioni con il caso della mamma scomparsa da Ca’ Raffaello oltre sei anni fa.  La relazione dei Ris dovrebbe arrivare nelle prossime ore al pm Marco Dioni, che coordinò le indagini sulla scomparsa della donna e che incardinò il processo contro padre Gratien Alabi, concluso con la condanna del religioso a 25 anni di reclusione.  Il mistero della scomparsa di Guerrina risale al 1 maggio del 2014, quando la donna sparì da Ca’ Raffaello mentre faceva una passeggiata. Secondo l’accusa quel giorno ci fu un incontro con il sacerdote, del quale la donna era invaghita, e una probabile lite finita con l’omicidio della donna. Padre Gratien, che sta scontando la sua condanna a Rebibbia, è stato giudicato colpevole di omicidio e distruzione di cadavere. Il corpo di Guerrina non è mai stato trovato.