LIVORNESE UCCISO IN USA, E’ GIALLO

4

Non c’è ancora un perchè dietro l’uccisione di Nicola Fantei, 58enne Toscano accoltellato a morte ad Anniston in Alabama la notte tra l’11 e il 12 giugno. La polizia locale ha arrestato un sospetto di 20 anni che secondo le accuse avrebbe agito da solo, ma la dinamica dei fatti resta da chiarire. Il presunto omicida è un 20enne: Hunter Kimberly. Un’ipotesi è che il giovane volesse aggredire una ragazza e che Fantei abbia fatto da scudo alla donna finendo accoltellato. Esperto informatico, Fantei viveva da 30 anni negli Stati Uniti, dove aveva lavorato come web designer per grandi aziende. Originario di Collesalvetti, nel livornese, era partito ancora giovane con il sogno americano che ha vissuto a pieno: pilota di automobili, esperto di cucina, sub professionista e anche una laurea di Belle Arti all’università di Jacksonville. Si era perfettamente inserito nella vita della città, come dimostrano le decine di messaggi di affetto in suo ricordo lasciati sulle pagine facebook del dipartimento di polizia e dei giornali locali. I suoi parenti in toscana sono stati contattati dal consolato sabato scorso.