CORONAVIRUS, L’ILLUSIONE DEL CONTAGIO ZERO

8

2 nuovi positivi e 1 decesso. sono i numeri riportati nell’ultimo bollettino regionale sull’epidemia coronavirus, li stessi del bollettino di mercoledì, salvo poi scoprire che in realtà i 2 nuovi casi erano falsi positivi e dunque ci si trovava di fronte alla prima quota zero.
stavolta, i due positivi su 3.394 tamponi analizzati, arrivano 1 dalla provincia di firenze 1 da quella di livorno.
scende sensibilmente il numero dei ricoveri nei posti letto dedicati al Covid. sono uno in meno rispetto alle 24 ore precedenti nelle terapie intensive e ben 10 in meno nei reparti. persone che sono state dimesse e rimandate a casa
è per questo che 402 (5 in più) i positivi in isolamento domiciliare perchè asintomatici o con sintomi lievi, mentre sono 3.172 (ben 276 in più nel giro di 24 ore) gli isolati in sorveglianza attiva per aver avuto contatti con persone contagiate.
crescono dello 0,1% i guariti (7 in più) che toccano quota 8.664 con un aumento minimo delle guarigioni virali, i cosiddetti negativizzati.
allargando l’analisi dei dati a un periodo temporale più ampio (la settimana dall’11 al 17 giugno), si vede come nonostante i numeri bassi anche in Toscana non sia ancora il caso di abbassare la guardia: come sottolinea la fondazione indipendente Gimbe, in questi sette giorni è stato registrato un incremento di casi positivi di SarsCov2 rispetto alla settimana precedente a livello nazionale, 461 in più (+0,9%). L’83% di questi è stato registrato in Lombardia (384); seguono il Piemonte con 33 casi e la Toscana con 18.
In parallelo sono diminuiti i pazienti Covid ricoverati in ospedale o in terapia intensiva, ma in linea generale l’epidemia si deve considerare ancora in corso.