SLITTA IL RISVEGLIO DI ALEX ZANARDI

6

Due ore e mezzo di intervento, ieri pomeriggio, poi Alex Zanardi è tornato nel reparto di teapia intensiva delle scotte, intubato e sedato farmacologicamente. Non si è trattato di un’operazione d’emergenza. Una tac ha evidenziato il bisogno di correggere chirurgicamente alcuni parametri. ad esempio dei piccoli sanguinamenti. una condizione frequente quando si ha a che fare con traumi di tale portata. tanto è vero che il nuovo intenvento non ha modificato il quadro clinico complessivo del campione paralimpico, che resta grave seppur stabile.
a cambiare sono invece i tempi per il tentativo di risveglio, che si allungano. i medici, fino a ieri mattina, cercavano di capire se ci fossero le condizioni per iniziare progressivamente a ridurre la dose dei farmaci che inducono il coma, ma ora bisognerà rimandare, forse direttamente alla prossima settimana. in serata, quando è in programma un nuovo bollettino medico, ne sapremo di più.
giornale