LA COOPERATIVA IL FORTETO IN MANI NUOVE

18

un nome che per tanti anni era stato garanzia di qualità e tradizione sulla tavola dei toscani, divenuto improvvisamente scomodo: Il Forteto. Perchè accanto alla vecchia comunità segnata dalla parabola della setta fondata da rodolfo Fiesoli, il guru condannato a 14 anni di carcere, c’è una cooperativa agricola che dopo un lungo commissariamento ora vuole ripartire e che per farlo è stata affidata a mani nuove che niente hanno a che fare con le vicende del passato.