SCOMPARSO IN ACQUA, RICERCHE SENZA SOSTA

10

Proseguono senza sosta le disperate ricerche di un ragazzo indiano di 18 anni che è stato visto tuffarsi dal pontile di Forte dei Marmi e del quale si sono poi perse le tracce. Ingente il dispiegamento di forze nello specchio d’acqua nella zona del pontile: guardia costiera, 118, protezione civile, sommozzatori dei vigili del fuoco di Livorno e Firenze e con i bagnini della zona con l’aiuto dell’elicottero Drago dei vigili del fuoco di Arezzo. Il giovane era arrivato al Forte da Parma insieme a una comitiva di coetanei. Proprio gli amici, sentiti dal personale della Capitaneria di porto, avrebbero confermato che il ragazzo si è immerso in acqua. Tra le ipotesi che possa essersi sentito male, non riemergendo dopo il tuffo. Sempre gli amici hanno chiesto aiuto e sono scattati subito i soccorsi. Impegnate anche pattuglie a terra dei carabinieri e della guardia costiera di Forte dei Marmi. Sebastiano e Tommaso, i due bagnini che vigilano quel tratto di mare, sono stati i primi a dare l’allarme. «Era da poco passato mezzogiorno e mezza – hanno raccontato-: la situazione mi sembrava tranquilla, una normale domenica estiva. Poi all’improvviso ho visto correre giù lungo il pontile un ragazzo di colore che cercava di richiamare l’attenzione gridando aiuto.