“ITALIA VELOCE” SBLOCCA LE OPERE REGIONALI

18

Il ponte crollato ad Albiano Magra e la Tirrenica tra le opere al centro del piano infrastrutturale messo a punto dal Ministero dei Trasporti e collegato al decreto semplificazioni del Governo.
Il testo, illustrato dal presidente del Consiglio Giuseppe Conte comprende un elenco di 130 opere considerate prioritarie al cui interno ce ne sono 36  i cui progetti saranno commissariati attraverso una procedura che dovrebbe velocizzare la loro realizzazione.
“Speriamo che sia la volta buona – ha affermato il governatore della Toscana Enrico Rossi – Per la nostra regione si tratta del completamento del corridoio tirrenico, con l’intervento di adeguamento e messa in sicurezza della Variante Aurelia e con l’intervento di miglioramento della ferrovia Pontremolese; della realizzazione della Darsena Europa nel porto di Livorno; del completamento della Grosseto-Fano e della ricostruzione del ponte di Albiano sul fiume Magra”.
“Per quanto ci riguarda – ha commentato Rossi – siamo pronti a metterci subito al lavoro perché questi cantieri partano al più presto. Ci sono capitoli che sono stati aperti per troppo tempo e che adesso vanno chiusi. E c’è una carta per far ripartire il motore della costa toscana, che intendiamo giocare con la massima decisione: nuova darsena a Livorno e corridoio tirrenico dovranno essere il volano per superare il gap tra la Toscana del mare e quella del centro”.
“Questo è il segnale concreto che ci voleva – ha concluso il presidente della Regione – finalmente la volontà di accelerare la realizzazione di opere fondamentali per la Toscana si traduce in una decisione formale del governo”.