NON SOLO COVID, LEGIONELLA IN AUMENTO

5

Non c’è solo il pericolo Covid in circolazione, anche il batterio della Legionella può causare gravi infezioni respiratorie. La Asl Toscana sud-est lancia un’allerta per la malattia che si manifesta con sintomi simili a quelli dell’influenza oppure con polmonite, anche molto grave, e che ques’anno sta colpendo più del solito.
“Spesso le conseguenze della Legionella costringono a ricoveri in ospedale con conseguenze per la salute che si protraggono per diversi mesi – spiega l’azienda sanitaria – L’invito è quindi quello di far controllare e sanificare gli impianti idrici per l’acqua calda e i climatizzatori, anche quelli privati delle abitazioni”. L’infezione avviene prevalentemente per via respiratoria mediante inalazione di goccioline d’acqua contaminata ma, a differenza del Coronavirus, non si trasmette da persona a persona.
Lo scorso anno i casi di legionellosi nel territorio dell’azienda sanitaria (nelle province di Arezzo, Siena e Grosseto) furono in tutto 36 e nei primi sei mesi del 2020 hanno già toccato quota 19.