IL “CESTINO MANGIAPLASTICA” NELL’ARNO

29

E’ uno speciale ‘cestino’ filtrante capace di recuperare in media oltre 500 chilogrammi di rifiuti plastici all’anno, comprese le microplastiche e le microfibre, per ridurre l’inquinamento di fiumi e mari. Si chiama “Seabin” ed è stato collocato nell’Arno vicino a Ponte Vecchio nell’ambito di un’iniziativa realizzata da LifeGate, Coop Italia e Unicoop Firenze, con la collaborazione della Società Canottieri Firenze e della Regione Toscana.

Il Seabin, galleggiando a pelo d’acqua, cattura i rifiuti che incontra, dai più grandi fino alle pericolose microplastiche che rischiano di essere ingerite dai pesci, mentre una piccola pompa espelle l’acqua filtrata. E’ in grado di lavorare 24 ore su 24, pompando fino a 25.000 litri d’acqua all’ora, e deve essere regolarmente svuotato dei rifiuti che raccoglie.