19ENNE MORTA IN DISCOTECA, ARRESTATO SPACCIATORE

11

È stato arrestato dai carabinieri di Livorno e Firenze lo spacciatore accusato di aver venduto ecstasy a Erika Lucchesi, la 19/enne livornese trovata morta il 20 ottobre scorso in una discoteca di Sovigliana, frazione di Vinci (Firenze). Si tratta di un 28enne, di origine tunisina che ora si trova in carcere a Livorno: l’uomo è stato rintracciato la notte scorsa dai militari in un appartamento in zona stazione centrale. L’arresto è scattato in esecuzione di un’ordinanza di custodia in carcere del gip di Firenze per spaccio di sostanze stupefacenti e morte in conseguenza di un altro delitto.
Erika si sentì male nella serata in cui la storica discoteca riapriva con una grande festa, molto attesa, i cui biglietti erano andati a ruba online. la giovane cadde a terra all’improvviso, i sanitari provarono per lunghissimi minuti a rianimarla senza successo.