FOCOLAIO CORONAVIRUS, PROSEGUONO I CONTROLLI

8

sono 251 le persone in isolamento in Mugello dopo la scoperta di un focolaio di coronavirus. cittadini invitati a restare a casa per due settimane. Un po’ alla volta vengono analizzati e fino a ora sono stati trovati 13 casi. Nelle prossime ore si dovrebbero concludere i controlli e si avrà un quadro più chiaro dell’andamento del cluster. Tutti i positivi sono asintomatici o presentano sintomi lievi. In quattro sono stati trasferite in albergo sanitario. Le persone in isolamento sono in gran parte giovani, con un’età media di 20/25 anni, tutti legati da rapporti di amicizia, parentela o lavoro. Si cerca intanto di fare chiarezza anche sull’origine del gruppo di casi collegati fra loro.
Non ci sono ancora informazioni ufficiali ma tutto potrebbe essere partito da un uomo recentemente rientrato dall’Albania, che sarebbe poi entrato in contatto con vari amici, fino ad arrivare al giovane animatore del centro estivo dove è scattato l’allarme. “La situazione al momento è sotto controllo – ribadisce l’assessore regionale alla Salute, Stefania Saccardi – anche se l’allerta resta e i controlli vanno avanti”. “Il fatto che fra i nuovi 150 tamponi fatti non ci siano stati altri casi di positività è un buon dato – dice Renzo Berti, direttore del dipartimento prevenzione Ausl Toscana Centro –. Ora attendiamo gli altri risultati. dei 13 positivi otto sono appartenenti alla stessa famiglia, un ragazzino di 13 anni e tre operatori del campo scuola oltre a un amico dell’animatore.