SCOMPARSO IN PORTOGALLO, L’APPELLO DELLA SORELLA

2

L’ultima volta che la famiglia lo ha sentito al telefono è stato lo scorso 21 luglio. Da quel momento di Francesco Giallini, 39enne di Castiglione della Pescaia in vacanza in Portogallo, si sono perse le tracce; così la sorella ha deciso di presentare denuncia di scomparsa. Proprio lei ha raccontato la storia su Facebook, spiegando che il fratello era partito qualche settimana fa per andare a trovare un amico ad Algarve, un paese vicino Lisbona dove è stato ospitato in attesa poi di ripartire per tornare in Toscana lunedì 20 luglio, ma su quell’aereo non è mai salito.
Il 39enne ha denunciato al Consolato italiano di essere stato picchiato e derubato da quattro persone. Poi ha telefonato ai nonni chiedendo di spedirgli dei soldi per tornare in Italia, spiegando di non avere più i documenti e che sarebbe stato il consolato a fare da tramite.
Ci siamo attivati subito – ha spiegato la sorella – e il consolato italiano ha dato a questo punto a mio fratello la ricevuta del pagamento che i miei nonni hanno fatto del bonifico. Ma da quel momento nessuno l’ha più visto nè sentito».
La sorella Giada è molto preoccupata perché Francesco Giallini da qualche anno, combatte con un problema di salute, anche se le sue condizioni generali erano buone quando è partito da casa.