ALCOL E DROGA INSIEME AL PADRE, MUORE A 25 ANNI

9

Era arrivato in Versilia per trascorrere una breve vacanza assieme al padre e qui, con lui e un cugino ha assunto droga e alcol. Un mix che non gli ha dato scampo. E’ morto così Samuele Ventrella, 25enne di Torino. è successo in via don Minzoni a Lido di Camaiore. padre e figlio dopo gli eccessi hanno accusato un malessere intorno alle 23:00. sul posto è arrivata un’ambulanza del 118, ma il 25enne era già in arresto cardiaco. E’ stata tentata la rianimazione, poi il giovane è stato trasportato d’urgenza all’Opa di Massa, dove è deceduto. il padre invece è stato portato all’ospedale Versilia dov’è ricoverato in gravi condizioni. L’uomo, 54 anni, è Gerardo Ventrella, un frequentatore abituale delle spiagge toscane. Fa lavori saltuari ed è tra gli operatori di una comunità dopo aver avuto a lungo problemi di tossicodipendenza. Nel 2007 aveva scritto un libro in cui raccontava tutto, intitolato “Il mio quartiere”, uscito per Feltrinelli. Nel lirbo Ventrella racconta, rivolgendosi proprio al figlio e con linguaggio crudo, la propria esperienza con la droga e la dura lotta per uscire dal tunnel. doveva essere un monito, rimasto però sulla carta. Nella realtà le cose sono andate in maniera diametralmente opposta e alla fine padre e figlio si sono ritrovati insieme ad assumere un mix che per il giovane si è rivelato letale