GESTIONE COVID, ROSSI “PREMIATO” DAI CITTADINI

15

La prudenza dei toscani nei confronti del virus sembra in linea con quella che spesso ha mostrato il governatore Enrico Rossi, a lungo contrario ad alleggerire la morsa dei divieti e sempre in prima linea nel mettere in guardia la popolazione dai pericoli di comportamenti irresponsabili. Un atteggiamento, quello del presidente, che secondo quanto emerso da un sondaggio commissionato dalla Regione a Swg è stato apprezzato dalla popolazione. La metà dei cittadini, infatti, ritiene che la Toscana abbia agito meglio delle altre regioni nel fronteggiare l’emergenza virus. E il 75% degli intervistati valuta in modo positivo il modo in cui Rossi ha gestito la situazione, premiandolo con un consenso più alto rispetto a un anno prima: il Covid ha avuto l’effetto di accrescere il gradimento nei confronti dell’operato del governatore, passato dal 43% nel 2019 al 61% odierno.

“L’esito di questa indagine – ha commentato Rossi su Fb – è per me una conferma delle cose fatte e delle battaglie sostenute in venti anni di impegno nel governo regionale. Guidare la Regione Toscana è una delle più grandi fortune che possa capitare. Continuerò a occuparmi dell’amministrazione nel tempo che resta fino al termine della legislatura”. Secondo il governatore “è stato possibile conseguire questi risultati sopratutto grazie alla dedizione di tutto l’apparato tecnico regionale, di tutti i funzionari e di tutti i lavoratori. Il mio pensiero – ha sottolineato Rossi – va anzitutto a loro e in particolare agli operatori che hanno reso possibile la lotta al virus, ponendo il sistema sanitario toscano ai vertici delle classifiche nazionali”.