IL NUOVO PONTE INAUGURATO A DUE ANNI DAL CROLLO

0

Si chiama “Genova San Giorgio” il nuovo viadotto autostradale, progettato dall’architetto Renzo Piano, che ha sostituito il Ponte Morandi crollato il 14 agosto 2018. Una tragedia costata la vita a 43 persone, tra cui i toscani Stella Boccia, 24 anni di Viciomaggio, il fidanzato 27enne Carlos Jesus Trujillo e Alberto Fanfani, medico anestesista di 32 anni che prestava servizio nelle varie Unità operative dell’ospedale Cisanello di Pisa.

Il ponte Morandi era una delle principali vie del traffico di Genova: era stato costruito negli anni Sessanta dall’ingegnere Riccardo Morandi
Nel febbraio del 2019 era cominciata la demolizione dei resti dell’infrastruttura, portata a termine per passaggi successivi, “smontando” e demolendo le vari parti che formavano il viadotto. Il primo ottobre era stato posato il primo tratto del nuovo viadotto sopra due piloni posizionati nelle settimane precedenti e a fine aprile 2020 era stata completata la struttura d’acciaio. Lo scorso 8 luglio era stato infine posato il primo strato di asfalto e dieci giorni dopo erano iniziate le prove di collaudo. Il nuovo ponte appena inaugurato è lungo 1.067 metri, ha 19 campate che si trovano a 40 metri di altezza e sono sorrette da 18 piloni. È costato 202 milioni di euro, sono stati utilizzati 67 mila metri cubi di calcestruzzo e 24 mila tonnellate di acciaio.