QUARANTENA PER ALTRE 70 PERSONE NEL MUGELLO

16

Non si spegne il focolaio di coronavirus nel Mugello, altre 70 persone sono finite in quarantena nelle ultime ore.
Tutto nasce dalla positività emersa per una parrucchiera del paese, le 70 persone bloccate a casa sono i clienti che nell’ultimo periodo erano entrati nel negozio.
Ad oggi sale a 220 il totale delle persone che nel solo Mugello sono isolate per evitare di prorogare il virus, un numero considerato dagli esperti ancora sotto controllo, per questo i sindaci continuano a respingere qualsiasi ipotesi di zona rossa.
Anche a causa del focolaio mugellano, insime agli altri emersi in questi giorni, a cominciare da quello lucchese, è risalito sopra alla soglia di guardia l’indice del contagio, l’ormai celebre rt, arrivando a quota 1.2, la nostra è la sesta regione italiana nell’ordine della diffusione tra le 12 che hanno superato il limite di 1.
In testa c’è per la prima volta la Sicilia con 1.62, seguita dalla Provincia autonoma di Bolzano (1.43), da quella di Trento e dal Veneto, entrambe con 1.28, dalla Campania (1.25) e poi la Toscana (1.2)