PAGINE WEB PER LE PIETRE D’INCIAMPO

1

Seminare memoria per estirpare razzismo, violenza e odio. A Firenze il progetto delle ‘Pietre d’inciampo’, che riportano il nome di una vittima della Shoah e vengono posizionate nei luoghi che questi toccò nella sua vita (da un’idea dell’artista berlinese Gunter Demnig), si arricchisce di un nuovo capitolo, le pagine web sulla rete civica del Comune.
int
le pietre d’inciampo sono dei piccoli monumenti alla memoria. quadrati di ottone delle dimensioni di un sanpietrino, incastonati nel selciato di fronte all’abitazione delle vittime delle deportazioni nei campi di concentramento. Sopra sono incisi  i loro nomi e cognomi, le date della cattura e, quando c’è, quella della loro morte. devono ”far inciampare” i passanti e ricordare loro che cosa è successo proprio lì in quel punto della città, durante l’occupazione nazifascista.