REGIONALI, GALLI SI RITUFFA IN POLITICA

4

Giovanni Galli si rituffa in politica. L’ex portiere della Fiorentina, della Nazionale e del Milan (ed ex candidato sindaco di Firenze nel 2009 contro Renzi) torna in campo “da indipendente” a sostegno della candidatura di Susanna Ceccardi a presidente della regione per il centrodestra. Sarà capolista nel collegio Firenze città. Un colpo a sorpresa, come aveva preannunciato Matteo Salvini venerdì sera a Firenze, ufficializzato alla festa provinciale della Lega livornese a San Vincenzo. “Ho fatto tesoro dei cinque anni da consigliere comunale – dice Galli – Adesso è venuto il momento di dare una mano alla mia Toscana: sono nato a Pisa, vivo a Firenze, sono in Garfagnana in vacanza, in Versilia sono di casa. E’ il momento in cui l’alternanza del cambiamento si manifesti per dare una svolta alla nostra regione. Io sono pronto”. Salvini ha dunque deciso, alla fine di un intenso venerdì toscano, con tappe a Empoli, Pontedera, Tirrenia e Rosignano di puntare sull’uomo che anche Berlusconi (dopo averlo avuto come calciatore) volle per tentare la corsa a palazzo vecchio contro l’allora rottamatore. In quel caso Galli riuscì ad andare al ballottaggio, ma poi il centrodestra rimase inchiodato al 40%. l’ex portiere lasciò il Pdl e fondò un suo gruppo autonomo. Nel 2014 si candidò alle Europee per Forza Italia, ma 10 mila voti non gli bastarono per diventare eurodeputato.