AGGRESSORE AI DOMICILIARI, E’ POLEMICA

2

Qualche giorno fa aggredì una ragazza mentre stava aspettando il ytreno nella piccola stazione di albergo, alle porte di arezzo, adesso per lui il gup ha disposto gli arresti domiciliari in una casa a pochi passi da quella del fidanzato della ragazza che per evitare di incrociare il suo aggressore ha smesso di andare a trovare il compagno.
Secondo la ricostruzione, la ragazza venne assalita nella piccola stazione dall’uomo il quale, senza dire una parola, le mise una mano sulla bocca per impedirle di chiedere aiuto e iniziò a bloccarla. La 23enne però reagì subito, cominciò a tirare calci per liberarsi dalla presa.
Dopo essere caduta a terra assieme all’aggressore, l’uomo la ferì con un coltello con una lama di 15 centimetri. I carabinieri lo trovarono con addosso gli stessi abiti che indossava al momento dell’aggressione, ammise di aver puntato quel coltello al collo della ragazza senza fornire spiegazioni sul motivo del gesto violento.