FRANCESCHI E’ TORNATO LIBERO

3

Giacomo Franceschi, il piromane del Monte Serra, è tornato libero. Dopo aver trascorso oltre un anno tra carcere e arresti domiciliari, il 38enne deve ora rispettare solo un semplice obbligo di firma nella caserma dei carabinieri di Calci, in provincia di Pisa.
Franceschi, ex volontario dell’ antincendio, fu arrestato il 18 dicembre 2018 e accusato di aver provocato, con un comportamento colposo, il rogo del Serra avvenuto la sera del 24 settembre 2018. Un maxi incendio che aveva distrutto
centinaia di ettari di vegetazione e diverse case.
Il processo è ancora in corso e la prossima udienza è fissata tra un mese davanti al collegio del Tribunale. Non è esclusa la sentenza entro la fine dell’anno.
Per la Procura non ci sono dubbi: è lui il piromane che appiccò le fiamme con l’intento di essere il primo a dare l’allarme, salvo poi essere sopraffatto dal forte vento provocando una devastazione. L’effetto fu quello di 1.200 ettari bruciati, cinque case distrutte e undici danneggiate. Un conto dei danni stimato in oltre 15 milioni di euro che non potrà mai essere saldato anche in caso di condanna.