NIENTE DAZI USA SUL VINO TOSCANO

0

Niente nuovi dazi sui prodotti agroalimentari Made in Italy con la decisione del presidente Usa Donald Trump di “graziare” l’Italia rispetto all’ipotesi
iniziale di estendere gli aumenti tariffari anche a vino, olio e
pasta. E’ quanto afferma la Coldiretti in occasione della
pubblicazione della nuova lista allargata sui prodotti dell’Unione Europea da
colpire a seguito della disputa sugli aiuti al settore
aereonautico. Le modifiche introdotte colpiscono maggiormente
Francia e Germania, mentre risparmiano, oltre all’Italia, il
Regno Unito e la Grecia.
“I nuovi dazi avrebbero colpito – spiega Coldiretti – 3
miliardi di euro di cibo Made in Italy, pari a 2/3 del totale in
un momento reso già difficile dall’impatto della pandemia sul
commercio globale. Tra l’altro gli Stati Uniti sono il primo
mercato extraeuropeo per i prodotti agroalimentari tricolori per
un valore che nel 2019 è risultato pari a 4,7 miliardi.

“E’ un’ottima notizia – afferma Giovanni Busi, presidente del Consorzio Vino Chianti – visto che il mercato statunitense per noi è il primo mercato di esportazione. In un momento come questo non avere aumenti di costi da parte degli importatori ci permette di riprendere l’attività commerciale per farla tornare ai livelli pre-Covid.

“Come Consorzio esprimiamo apprezzamento per il risultato raggiunto. Un punto di ripartenza che mai come ora dovrà essere sostenuto con un’azione forte di promozione”. Afferma il presidente del Consorzio del vino Brunello di Montalcino, Fabrizio Bindocci.