LA NORMALE, ECCELLENZA TRA LE PICCOLE

1

La Scuola Normale Superiore è il nono istituto universitario del mondo secondo il parametro ‘Per Capita Performance’, determinato dalle prestazioni degli atenei in base alle loro dimensioni. A dirlo la classifica (Academic ranking of world University), riguardante mille atenei a livello mondiale. Si tratta di una delle graduatorie più accreditate e indipendenti, redatta a partire dal 2003 dall’Istituto Jiao Tong della Shanghai University, e in anni più recenti dall’organizzazione indipendente ShanghaiRanking Consultancy. Insieme alla Scuola Normale, spiega una nota, nel gruppo di testa si trovano TRA LE ALTTRE IL California Institute of Technology, Harvard , Princeton IL Massachusetts Institute of Technology, E Cambridge, . Il parametro Per Capita Performance misura prestazioni come l’impatto della ricerca attraverso il numero di citazioni su riviste accreditate, i premi agli ex allievi e allo staff, ricalibrandolo in base alle dimensioni degli atenei. La Scuola Normale si conferma, come avviene da alcuni anni, l’unico Ateneo italiano che riceve un punteggio tale da collocarla tra le posizioni di vertice a livello mondiale secondo questo criterio. La classifica generale, che considera tutti i parametri, è dominata nelle prime posizioni dalle università statunitensi. Prima italiana è la Sapienza di Roma, tra la 151ma e la 200ma posizione. In questa classifica generale la Scuola Normale è penalizzata dalle piccole dimensioni, avendo solo 600 allievi tra laureandi e dottorandi, un corpo docente che non supera le 40 unità tra ordinari e associati, e poco più di un centinaio di unità fra il resto del personale di ricerca.