15ENNE AGGREDITO, CINQUE GIOVANI DENUNCIATI

13

Sono cinque giovani italiani i responsabili dell’aggressione a calci e pugni che la notte di ferragosto ha fatto finire in ospedale con la mandibola rossa un 15enne fiorentino sul pontile di Tonfano. Sono stati gli agenti del commissariato di polizia di forte dei marmi a individuarli dopo la denuncia dell’adolescente picchiato, che dovrà operarsi e per i prossimi due mesi potrà ingerire solo alimenti liquidi. I motivi della rissa (se così si può definire un confronto 5 contro 1) sono ancora da accertare. Sulle prime si era sparsa la voce che il 15enne avesse difeso una ragazza dai pesanti apprezzamenti piovuti dal gruppetto di scalmanati. Sta di fatto che il giovane fiorentino è stato assalito da una raffica di pugni e calci, continuati anche dopo essere caduto a terra. Nonostante l’occhio nero e i dolori alla mandibola e in altre parti del corpo, il ragazzo è stato poi dimesso dall’ospedale “Versilia“ con una prognosi di pochi giorni. Ma i dolori non passavano e così all’indomani i genitori lo hanno accompagnato all’ospedale di Careggi a Firenze, dov’è emersa la frattura alla mandibola destra più una serie di contusioni. Agli agenti, intervenuti sono bastate poche ore per arrivare all’identità degli aggressori.
in automatico sono scattate le denunce nei loro confronti per i reati di aggressione e lesioni personali, con tutte le conseguenze del caso per il branco e le rispettive famiglie