DOCENTI, AL VIA I TEST SIEROLOGICI

45

Rientro a scuola, da domani si può prenotare per fare il test sierologico a partire dal 24 agosto. I 100mila professori e operatori degli istituti toscani hanno davanti a sè due strade per fare gli esami (comunque volontariamente) che indagano la presenza nel loro organismo degli anticorpi legati al coronavirus. O si rivolgono al medico di famiglia o alla Asl. La Regione Toscana è l’unica che ha deciso di dare un’alternativa ai docenti e personale scolastico. quando si è organizzata da sola, in base alle prime indicazioni arrivate da Roma, aveva deciso di fare il test con il prelievo del sangue nelle sue strutture, cioè nei presidi dell Asl. Per accedere bisogna entrare nel sito https://rientroascuola.sanita.toscana.it. A quel punto, inserendo i propri dati si può scegliere ora e luogo dove fare il prelievo. Ognuna delle tre Asl ne mette decine a disposizione. Quelli della Sud-Est, ad esempio, sono una ventina. In questo modo si ritiene di raggiungere velocemente l’obiettivo posto dal ministero della alla Salute, e cioè quello di effettuare l’esame al personale scolastico entro il 7 settembre, cioè una settimana prima dall’inizio dell’anno scolastico. Ma mentre la Toscana preparava la sua organizzazione, il ministero ha chiuso un accordo con i medici di famiglia e ha messo loro a disposizione i test sierologici rapidi. E così in assessorato alla Salute si è deciso di lasciare libero di scegliere il personale scolastico. Chi vuole potrà infatti rivolgersi direttamente al suo medico di famiglia. In questo caso l’esame è diverso, perchè è quello fatto con il metodo del cosiddetto “pungi dito”, che prevede l’uso di una goccia di sangue da inserire in una striscia plastificata dove in pochi minuti compare il risultato.