RIENTRATO DALLA SPAGNA, ADESSO E’ IN TERAPIA INTENSIVA

14

Un trentaquattrenne di Massarosa è il primo ricoverato in terapia intensiva tra coloro che sono tornati da un viaggio all’estero in Toscana. L’uomo è rientrato da Madrid con la compagna, anche lei positiva al coronavirus, l’11 di agosto e tra l’altro ha contagiato il padre, la madre e il fratello. Inizialmente nessuno dei membri della famiglia si è rivolto in ospedale perche la malattia non aveva colpito nuessuno in forma grave. Lunedì però sia il 34enne che il padre di 57anni si sono fatti portare al pronto soccorso di Viareggio. Qui dopo i primi accertamenti è stato trasferito prima in malattie infettive e poi in terapia intensiva. Il padre invece, in un primo momento, si sarebbe allontanato dall’ospedale per motivi ancora da accertare. La Asl a quel punto ha avvertito i Carabinieri che hanno rintracciato il 57enne adesso anche lui ricoverato ma in condizioni migliori rispetto a quelle del figlio. Sempre nel territorio della Asl Toscana Nord Ovest è stato registrato un nuovo focolaio in un altro centro di accoglienza per migranti. Dopo la struttura nel comune di Carrara che vede ancora oggi 17 nigeriani in isolamento sanitario, altri 7 migranti ospiti di un centro di Massa sono risultati positivi al Coronavirus