LA CECCARDI NON FA MEGLIO DI MATTEOLI NEL 2000

4

Susanna Ceccardi ha commentato la sconfitta alle elezioni regionali, una sconfitta se si guardano le proporzioni certamente inattesa visto il vento che soffiava soprattutto negli ultimi giorni di campagna elettorale.
Ma se si analizza la storia delle elezoni egionali si scopre che in quanto a percentuale l’europdeputata leghista non è andata molto oltre il 40,05% di voti preso da altero matteoli esattamente 20 anni fa, il 16 aprile del 2000, l’ultima volta in cui il centrodestra si era presentato unito. se guardiamo i voti assoluti, poi, si scopre che matteoli nel aveva portati a casa addirittura 120.000 in più anche se con un’affluenza di 12 punti percentuali supere
La ceccardi vince su giani in determinati territori, a lucca ad esempio dove stacca il canddato avversario di oltre 11 punti grazie ad un ottimo rosultato in versilia, ma anche a massa carrara, arezzo, grosseto e pistoia, moltte delle città conquistate proprio dal centrodestra negli ultimi anni.
Non è così a siena e soprattutto a pisa, il risultato che senza dubbio fa più rumore. La provincia che ha dato i natali alla candidata leghista le ha poi voltato le spalle con giani avanti di sei punti, un risultato certamnete insufficente anche in città con Giani che la stacca di ben 16 punti percentuali nonostante il comune sia retto da un sindaco della lega e addirittura a cascina, primo comune toscano finito sotto al carroccio proprio con la ceccardi sindaco dove giani ha vinto 49 a 38