VELISTA DISPERSO, L’APPELLO DELLA FAMIGLIA

38

“Avviso di ricerca: mio è scomparso in mare martedì sera, 15 settembre 2020, al largo dell’isola di Montecristo, a bordo della sua barca a vela Constance, dopo aver effettuato 2 chiamate di soccorso. Si prega di ritwittare”.
Si è affidato ad un appello social il figlio di Philippe Bocket,  il velista francese di 63 anni che lo scorso 15 settembre aveva lanciato una richiesta di soccorso perché la sua barca stava imbarcando acqua e la cui localizzazione avrebbe portato a circa un chilometro dall’isola di Montecristo. L’uomo era partito con il suo cane per un lungo giro in barca fra l’Elba, l’Arcipelago toscano e la Corsica ma dopo la richiesta di aiuto, nonostante le ricerche effettuate sia dalle autorità italiane che francesi in mare, non sono stati ritrovati né l’uomo né la sua imbarcazione.
La famiglia, intanto, ha presentato una denuncia di scomparsa al commissariato di Parigi e contattato sia le varie autorità competenti, fra cui anche l’ambasciata francese in Italia. La speranza della famiglia è che l’uomo possa essere ancora vivo e che sia riuscito a mettersi in salvo in qualche modo.
Nelle scorse ore è stata lanciata un’allerta di ricerca su tutto il traffico marittimo nella zona tra l’isola di Montecristo e Civitavecchia.