MOTORINI IN FIAMME, BABY PIROMANE INDIVIDUATO

0

Hanno giocato con il fuoco, magari per vedere le immagini della loro bravata rimbalzare tra social network e chat. Ma si sono bruciati. E’ già stato indivuato uno dei giovanissimi che nel pomeriggio di questo sabato ha incendiato una fila di motorini in Piazza Davanzati, nel cuore di Firenze, a 2 passi da da Piazza Strozzi. Ad incastrarlo le telecamere, le testimonianze di videosorveglianza ma soprattutto il coraggio e l’onestà di sua mamma, che quando ha capito tutto, lo ha fatto salire in macchina e lo ha accompagnato dai carabinieri. Non ha neanche quattordici anni. La stessa età di altri ragazzi che erano con lui al momento dell’insano gesto: potrebbero essere infatti più di uno i responsabili del rogo che ha devastato una fila di motorini e pure attaccato la facciata del palazzo che ospita il cinema Odeon e la storica discoteca Yab. L’incendio che ha richiamato l’attenzione di tutta la città a causa dell’alta colonna di fumo nero, ha coinvolto anche una cabina interna fitta di fili elettrici. Sul posto la polizia municipale, soprattutto per tenere a distanza di sicurezza i tanti curiosi, e le volanti della Polizia titolare dell’indagine. Ad appiccare il fuoco, usando della benzina, è stato il 13enne, insieme a lui altri ragazzi in corso di identificazione. Il sindaco Dario Nardella ha definito l’episodio come “un fatto gravissimo”. “Come Comune – ha detto – abbiamo dato la massima collaborazione, a partire dall’utilizzo delle immagini delle telecamere”.