Focolaio nel “gigante” delle spedizioni, 56 positivi

11

“Sono almeno 50 i positivi accertati, a cui se ne potrebbero sommare altri ancora in attesa di esito del tampone”. Focolaio Covid tra i dipendenti di ditte che lavorano per un grande spedizioniere, Gls. Il cluster si registra tra Campi e Sesto Fiorentino. Sono una cinquantina i lavoratori risultati positivi al covid: la conferma è arrivata dalla Asl.
I test ai 115 magazzinieri impiegati, dipendenti in appalto del Consorzio Elettra, sono stati effettuati tramite un laboratorio privato – precisano i sindacati Si Cobas e Adl Cobas – “dopo che nella giornata di lunedì erano emersi tre casi di positività al Coronavirus e molti dipendenti mostravano già sintomatologie associabili al virus”. Peraltro, accusano i Cobas, “dopo i risultati dei tamponi, ai lavoratori negativi è stato richiesto di tornare a lavoro, senza premurarsi di effettuare un’indagine epidemiologica per riscontrare eventuali contatti con i positivi sul posto di lavoro”. I lavoratori hanno chiesto di sospendere le attività dei magazzini per il tempo necessario a fermare la diffusione del virus e di procedere alla riapertura dopo un nuovo tampone a tappeto. La Asl è intervenuta facendo i tamponi a tutti i lavoratori dell’azienda e alle sue collegate a sta rintracciando i contatti. Soprattutto preoccupa la situazione abitativa a volte promiscua in cui vivono questi lavoratori che sono prevalentemente stranieri.