Giani tratta ancora sulla Giunta

9

Arriverà in settimana la proclamazione di eugenio giani com enuovo governatore della toscana, dopo le ultime verifiche da parte della corte d’appello tra mercoledì e giovedì arriverà la notifica ufficiale, da quel momento scatteranno i 10 giorni di legge per la convocazione dle primo consiglio regionale che avverrà dunque venerdì 16 o lunedì 19 durante il quale cadrà il velo sulla squadra che lo accompagnerà nei prossimi 5 anni.
Con il passare dei giorni pochi i nodi che si sciolgono, anzi la matassa se possibile si ingarbuglia sempre di più.
Le certezze restano sempre le stesse tre donne: monia monni, serena spinelli e alessandra nardini e un uomo, leonardo marras. Restano da assegnare quattro posti in giunta, tre uomini e una donna, oltre ai 6 consiglieri speciali che giani ha intenzione di nominare, tra questi ci saranno certamnete il neo consigliere reionale iacopo melio ed il govane bernard dika, ombra del presidente in campagna elettorale.
Vista la situazione il tema centrale resta quello dell’assesore alla sanutà, una scelta che certamente il presidente non può sbagliare. L’idea di tenere per se’ l’interim sembra rientrare, si continua a cercare una figura a cavallo tra il tecnico ed il politoc ma non è semplice.
Sul fronte delle mascherine all’aperto ieri giani aveva detto di voler emettere la sua prima ordinanza in questo senso se prima non ci avrà pensato il governo, gli è stato fatto notare che quell’ordinanza c’è ,già in caso di assembramento, quindi verrà rinnovata, ha chiosato lui.
Per oggi intnto è in programma l’incontro con i labporatori della bekaert di figline valdarno, una vertenza diventata un simbolo a livello nazionale. fidatevi di me il messggio lancioato da giani