La scuola “perde i pezzi”

84

La scuola continua a perdere i pezzi. E’ in costante aumento il numero di istituti coinvolti dall’emergenza e di classi in quarantena a seguito di casi di positività. L’ultimo provvedimento in ordine cronologico è stato adottato per 2 classi della scuola media dell’Istituto Comprensivo “Don Milani” di Castelfranco Piandiscò, in provincia di Arezzo. La misura è stata disposta in nottata dalla dirigente scolastica Cecilia Pampaloni dopo la positività di 2 bambine di 11 e 13 anni, due dei 5 casi nel comune aretino segnalati nell’ultimo bollettino regionale.

I compagni di classe così come i contatti stretti dei casi sono stati posti in quarantena e sono adesso in attesa di tampone. “Non c’è niente di cui aver paura – ha detto il sindaco Enzo Cacioli – ma servirà ancora a lungo massima attenzione.


La Toscana è una delle regioni che ha avuti più casi tra studenti con oltre 100 scuole colpite dal virus. le province di Livorno, Lucca e Massa Carrara, le zone più colpite proprio per i casi di Covid-19.