PONTE CROLLATO, “SERVE UN NUOVO COMMISSARIO”

9

“E’ giusto sostituire il Commissario Enrico Rossi. Non ha scuse, non ha svolto il ruolo come avrebbe dovuto e potuto. Ma non è stato purtroppo l’unico, e’ stata assente anche la Ministra De Micheli”. A riaccendere i riflettori sul ponte di Albiano magra, crollato lo scorso 8 aprile, è il deputato di Italiva Viva: “Ringarzio invece i cittadini – ha aggiunto il deputato renziano – per la pazienza, la dignità con cui stanno affrontando tante difficoltà. E ora al lavoro vogliamo vedere I cantieri, le rampe e il disco verde per la realizzazione del ponte definitivo”. Un appello che è stato fatto proprio anche dagli azzurri Erica Mazzetti, membro della commissione Ambiente, territorio e lavori pubblici e Massimo Mallegni, coordinatore regionale di Forza Italia e componente della commissione lavori pubblici ed infrastrutture: “Abbiamo letto con piacere le dichiarazioni del collega di Italia Viva: Giusto sostituire Rossi. Non ha svolto il ruolo come avrebbe dovuto e potuto”. I mesi passano e non è stato provveduto neanche alla rimozione die detriti, nei giorni scorsi sommersi dalla prima piena autunnale del fiume. “Ci auguriamo che il nuovo governatore Giani – concludono – sappia agire ascoltando anche la voce dei residenti e delle categorie economiche che hanno le idee chiare su quanto va fatto subito senza perdere altro tempo. Fino ad oggi nulla e nessuno ha fatto qualcosa. Sta finendo il 2020 senza che ancora si sappia con certezza se i lavori inizieranno prima di dicembre”