LA CITTA’ ALZA LO SCUDO VERDE

22

Sarà pronto entro la fine del 2022 lo ‘Scudo verde’, la nuova rete dei varchi telematici che ridurrà l’accesso in città dei veicoli più inquinanti. La giunta di Palazzo Vecchio ha dato il via libera al progetto definitivo dell’infrastruttura, che sarà realizzata con un investimento di 4,4 milioni di euro. Lo scudo verde sarà composto da 81 varchi con telecamere di cui 78 in ingresso lungo il perimetro dell’area tutelata, che comprenderà buona parte del centro abitato fatto salvo l’accesso dall’esterno ad alcuni poli strategici (l’area ospedaliera di Careggi, l’aeroporto, le grandi zone produttive o i grandi centri commerciali). Chi userà comunque il mezzo privato, secondo il Comune, sarà indirizzato a fare interscambio con il trasporto pubblico utilizzando i parcheggi scambiatori. Le regole vere e proprie saranno varate nella seconda metà del 2022. Due le ipotesi al vaglio: la limitazione dell’accesso sulla base delle emissioni del veicolo o delle sue dimensioni, oppure il cosiddetto ‘congestion charge’, col pagamento di un importo per l’accesso con l’applicazione immediata per i bus turistici e, in un secondo momento, per gli altri veicoli dei non residenti. Per l’area metropolitana lo Scudo porterebbe, secondo il Comune, a oltre 206.000 veicoli in meno al giorno, corrispondenti a oltre10.000 tonnellate di C02 e 6 tonnellate di Pm10 all’anno in meno