VACCINAZIONE DI MASSA, REGIONE ANTICIPA I TEMPI

7

La vaccinazione dei 116.240 tra professionisti del mondo sanitario e ospiti delle Rsa che completeranno il primo ciclo di somministrazioni partirà in anticipo. Il Goverantore Eugenio Giani ha fretta. Si riparte questo mercoledì, non il 4 gennaio come inizialmente preventivato. Le prime 27.500 dosi del vaccino arriveranno invece questo martedì. La nostra Regione ha indicato a Pfizer 8 ospedali dove fare la prima consegna. Non si viaggia ancora a pieno regime con le 12 strutture previste perché 4 di queste non hanno ancora installato i frigoriferi speciali per la conservazione dei vaccini a – 70 gradi. Dagli ospedali partiranno i vaccinatori che si recheranno nelle varie strutture a fare le somministrazioni a tutti gli ospiti e al personale. I vaccini in arrivo saranno anche di più di quelli necessari per questa primissima parte della campagna. Sono infatti circa 13 mila gli anziani ai quali fare l’iniezione e altri 8.600 gli operatori che hanno dato la loro adesione. In Toscana questa categoria ha aderito più che in altre Regioni alla campagna vaccinale anche se si teme che qualcuno si tiri indietro all’ultimo momento. La spedizione successiva di Pfizer dovrebbe arrivare il 5 gennaio. Per quel giorno sarà pronto il nuovo sistema di prenotazione. L’assessorato alla salute sta finendo di predisporre il sito attraverso il quale gli operatori potranno fissare l’appuntamento con il vaccino, simile a quello usato per prenotare i tamponi che poi è stato adattato per raccogliere il consenso a partecipare alla campagna. Ai dipendenti di aziende sanitarie e ospedaliere ma anche a chi lavora nel privato accreditato, ai farmacisti, ai dentisti ed altri ancora verrà data la possibilità di prenotarsi a partire dal 4. Il portale sarà accessibile già dal 30 di dicembre.